Cosa fa un driver LED?

Bene, serve come strumento di comunicazione tra il tuo PC e il LED. Controlla la quantità di corrente utilizzata e la luminosità del LED. I dispositivi di illuminazione che utilizziamo sono piuttosto affamati di energia. Le luci a LED hanno bisogno di una corrente costante per funzionare, ed è per questo che la maggior parte di questi dispositivi viene collegata a un PC tramite un cavo USB o un cavo di alimentazione.

Di che tipo di driver LED ho bisogno?

Quando installi un LED nel tuo PC, un driver integrato fornisce al PC la regolazione della tensione necessaria al tuo dispositivo. La tensione è controllata da un segnale analogico generato dal tuo PC. Per utilizzare correttamente il dispositivo, è necessaria una fonte di corrente costante (AC). Questo viene fornito tramite l’alimentatore collegato al dispositivo.

Cosa fa un driver LED?

Il driver rileva la fonte di alimentazione e quindi converte il segnale fornito in forma di tensione binaria. Questo converte il segnale di tensione in un segnale di corrente costante necessario per il funzionamento dei LED. Le luci a LED sono molto affamate di energia e l’unico modo per limitare il loro consumo energetico è utilizzare un alimentatore in grado di gestire la corrente consumata dai LED.

Driver LED

Se i tuoi LED sono stati installati correttamente e desideri che funzionino normalmente, il dispositivo non funzionerà a meno che non siano installati componenti software specifici. Questi componenti software sono noti come driver. Agiscono proprio come un connettore tra il tuo strumento e i LED che creano l’emissione luminosa. Questi driver sono anche chiamati moduli e si trovano nel tuo sistema operativo e in molti altri programmi. Una volta caricate correttamente, le luci funzioneranno normalmente.

Driver LED a corrente costante.

I driver sono disponibili anche sotto forma di moduli e puoi installarne uno da solo. Dovrai collegare il segnale di tensione dall’alimentatore ai singoli LED. Una volta fatto, dovrai configurare il driver per rilevare il segnale di tensione e convertirlo in segnali di tensione binari che i LED possono capire. Infine, dovrai caricare il driver sul tuo computer.

Una volta che il driver è stato caricato nel computer, i dispositivi LED saranno ora in grado di rilevare la tensione dalla fonte di alimentazione e di solito funzioneranno. Ciò significa che dovrai solo fornire la tensione appropriata dall’alimentatore per farli funzionare ogni volta che colleghi nuove luci o aggiorni una esistente.

È importante ricordare che i driver non sono la stessa cosa dell’aggiornamento dei moduli. Questi sono due diversi tipi di driver. Un driver aggiorna il dispositivo a una versione più recente del firmware mentre un prodotto applicativo viene utilizzato per controllare il funzionamento dei dispositivi tramite dispositivi hardware. Il driver funge da dispositivo di comunicazione tra l’applicazione e il dispositivo e consente l’invio e la ricezione dei dati dalla sorgente alla destinazione.

In passato, i LED sono stati utilizzati per tutto, dai lampioni stradali ai semafori automatizzati. Oggi, tuttavia, la maggior parte dei conducenti si affida a un’interfaccia USB per comunicare con i LED. Quando stai cercando di utilizzare i LED in nuove applicazioni, dovrai decidere se utilizzerai un driver per controllare i tuoi LED o se desideri sfruttare la capacità integrata del sistema per alimentare la potenza attraverso i tuoi LED in modo indipendente. Una volta deciso il metodo di comunicazione che desideri utilizzare; il passo successivo è trovare un driver compatibile.

Driver LED a tensione costante

Questi driver LED forniscono alimentazione da una connessione diretta alle batterie o da una batteria e una presa. La tecnologia a tensione costante viene utilizzata più comunemente nei sistemi di illuminazione a bassa tensione in cui le luci ad alta tensione non sono desiderate. Questi tipi di driver led sono anche conosciuti come CCD o conduttori discreti. Questi sono i tipi di illuminazione più comuni e convenienti. Questa tecnologia consente ai dimmer di accendersi e spegnersi a diversi livelli a seconda della corrente nelle batterie.

Driver LED a modulazione di larghezza di impulso

Driver LED a modulazione di larghezza di impulso Questi tipi di driver LED utilizzano varie tecnologie di modulazione di larghezza di impulso per regolare la corrente di uscita. Sono in grado di accendere e spegnere la luce ad un intervallo predeterminato. La maggior parte di questi dispositivi può programmare il livello di luminosità e la corrente di uscita massima. Il vantaggio principale di questo tipo di driver LED a tensione costante è che sono i più efficienti per fornire il livello di illuminazione richiesto.

Driver LED a corrente alternata

Driver LED a corrente alternata Questi driver LED offrono la massima flessibilità per la quantità di corrente che può fluire attraverso di essi. L’alternatore o la fonte di alimentazione possono essere accesi solo quando è richiesto il livello di illuminazione desiderato. Questa caratteristica li rende altamente adatti per applicazioni in cui è necessario modificare la quantità di corrente fornita alla luce. Il dispositivo può quindi mantenere un livello di tensione costante in modo che la luce non venga oscurata. Il principale svantaggio di questo driver LED con uscita di corrente stabile è che tendono a generare più calore rispetto ad altri tipi di dispositivi luminosi a LED.

Un driver LED completo controlla la luminosità del LED

Un driver LED completo controlla la luminosità del LED. Può regolare la tensione di uscita, la luminosità del LED stesso, la temperatura del colore del LED e l’intervallo di tensione diretta del LED. Questo led driver è in grado di variare la propria luminosità in base alla temperatura dell’ambiente circostante. Questi dispositivi sono noti per offrire il massimo livello di flessibilità nel controllo dei livelli di illuminazione dei LED. Tuttavia, tendono anche ad essere i più costosi tra tutti i tipi di driver led.

La regolazione dell’alta tensione diretta è una delle caratteristiche essenziali di qualsiasi driver per luci a Led. Quando il circuito del dispositivo funziona a pieno potenziale, i suoi LED tendono a diventare più fiochi fino a quando non si arrendono. Un intervallo di tensione diretta elevato significa che la regolazione della tensione è costante e le luci diventeranno luminose anche se la temperatura della stanza circostante scende al di sotto del punto di congelamento. Alcuni produttori di driver led forniscono ai propri clienti un intervallo di controllo pari o addirittura superiore all’intervallo di tensione media diretta delle luci a Led. I clienti che preferiscono utilizzare luci a Led con una tensione diretta inferiore possono controllare le loro luci per diventare luminose anche a temperature estreme.

Driver LED a corrente costante

Un driver LED a corrente costante controlla la quantità di corrente da fornire al LED. Utilizza una disposizione di commutazione tra il normale funzionamento di un relè e la potenza di un LED che consente una commutazione completa tra illuminazione completa e nessuna illuminazione. La maggior parte di questi dispositivi è disponibile con una descrizione completa o con una luminosità molto bassa. Il controllo del driver LED a corrente costante si basa su due fattori. Il primo fattore è la tensione di alimentazione e il secondo fattore è il numero totale di LED nel dispositivo.

Bassa tensione di uscita

La maggior parte dei driver LED moderni utilizza un MOS FET bipolare per controllare la tensione di uscita. Ciò consente loro di operare anche sui dispositivi che consumano meno energia. La tensione di uscita bipolare MOS FET è spesso molto inferiore alla tensione di uscita massima effettiva perché agisce come una protezione di sicurezza per regolare la tensione di uscita. Molti consumatori affamati di energia cercano di scaricare le batterie della loro energia troppo presto durante la vita del driver LED, il che fa sì che il MOS FET diventi permanentemente polarizzato e alla fine si interrompa, causando chip bruciati.

Come scegliere il driver LED

Come scegliere il driver LED: Esistono essenzialmente tre diversi tipi di opzioni di driver LED disponibili per le tue esigenze di illuminazione. A seconda del layout del sistema di illuminazione, di solito è necessario un driver LED a corrente costante (CCA), un driver LED a modulazione di larghezza di impulso (PWM) o un driver LED a corrente alternata (AC). Ogni tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi. È essenziale capire come viene utilizzato ciascuno prima di decidere quale acquistare. Può suddividere questi tre tipi di driver LED nelle seguenti categorie.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Ena Leung

Ena Leung

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

4 × 4 =

On Key

Related Posts

The Newest & Hottest Products In 2022

All your answers are in SANPU’s monthly report, 2022

We picked up the most popular items from 1,000+ items of our clients, to help you find the wining product.

Ask For A Quick Quote

We will contact you within 1 working day, please pay attention to the email with the suffix “@smpspower.com”.